Il nostro Blog

Il nostro Blog

Ciao ragazzi … i bulbi di zafferano vi attendono.

Uncategorized No comments

Una e-mail di conferma e la vita che cambia … 
10.000 bulbi di zafferano. Da oggi sono i nostri soldati in fila per due.

   Come te abbiamo cercato su internet, da perfetti “ignoranti”, informazioni su come coltivare i bulbi di zafferano. Sopratutto ci siamo chiesti da chi comprare i bulbi di zafferano.
Le offerte sono tante. Come tante le fregature nascoste. Bulbi esteri che costano molto meno … ma che hanno una resa minore. Sopratutto (a detta dei più) hanno una qualità inferiore. Abbiamo contattato anche aziende italiane di una certa importanza, ma che chiedono un costo più alto per ogni singolo bulbo. Cosa fare? Da chi comprare?

Dopo aver ampiamente discusso abbiamo pensato di voler aiutare chi vuole crescere. Così, anziché rivolgerci ad una grande azienda, abbiamo deciso di acquistare da qualche piccolo produttore. Qualcuno che come noi ci crede e mette passione. Lo scopo del nostro gruppo non è quello di creare ricchezza in termini solo economici. Abbiamo pensato che sarebbe stato bello e allo stesso tempo economico, aiutare a crescere un piccolo produttore.

come dire … la soddisfazione del prossimo parte dalle nostre scelte.

L’idea di base era quella che il nostro investimento “doveva” rimanere contenuto per poi nel tempo dare la sua resa in termini di ritorno economico e sostenibilità dei cicli produttivi.

Abbiamo così ordinato i nostri bulbi 10.000 a dei produttori che ci mettono cuore, anima e sopratutto braccia.  I nostri venditori, i nostri mentori hanno così capito il nostro spirito e ci hanno fatto una super quotazione. Gente che ha all’attivo 210.000 mila bulbi. Non pochi, non tanti (considerando quanto queste piante possono riprodursi).  La loro email ci ha messi tutti in fibrillazione.

Ilaria ha battezzato i nostri bulbi di zafferano chiamandoli i nostri soldati. Capiamoci soldati metaforicamente. Siamo pacificisti sin nel midollo osseo ma le sfide che i nostri 10.000 bulbi di zafferano dovranno affrontare sono tante. Problemi di adattamento, parassiti, funghi, animaletti delle più diverse specie, i temporali. Insomma le battaglie si faranno nel campo di coltivazione e i nostri bulbi dovranno affrontare queste sfide.

E’ successo così che giovedì 08 giugno 2017 abbiamo ricevuto la mail di conferma. I nostri bulbi erano stati espiantati e pronti per esserci consegnati. Roberto mi confermava così la loro disponibilità alla pronta consegna e mi chiedeva quando avremmo ritirato i 10.000. Misure miste medio piccole. Per noi, che siamo all’inizio, vanno bene. Certo non avremmo grandi produzioni il primo e forse il secondo anno ma miriamo a far adattare prima i bulbi e farli “riprodurli” in loco.

 Dopo un breve giro di telefonate decidemmo che avremmo ritirato i bulbi verso la metà di Luglio 2017.

 E’ iniziato così il conto alla rovescia.

About wp_2961701

Add your comment